nike id customize air max Anche negli Usa le mucche iniziano a mungersi da sole

air max 1 engineered mesh Anche negli Usa le mucche iniziano a mungersi da sole

Anche negli Stati Uniti le mucche cominciano a mungersi da sole, senza l’aiuto dell’uomo. Sempre pi fattorie, in particolare in Pennsylvania, Wisconsin e Stato di New York, stanno seguendo l’esempio di alcuni pionieri europei (soprattutto Olanda, Francia e Germania) e adottano robot per la mungitura. Cos si aggira la difficolt di trovare forza lavoro competente e a buon prezzo, ottimizzando al massimo la produzione anche a fronte di una nuova, e sempre crescente, domanda di formaggio dalla Cina.

Alle mucche viene applicato un collare con un dispositivo radar in grado di individuare la loro posizione e di registrare tutti i dati necessari per estrarre il latte anche cinque o sei volte al giorno. I robot rilevano quanto sono gi state munte nell’arco della giornata, quanto latte hanno prodotto e di che qualit Quando gli animali si alzano dai loro posti, il macchinario riconosce che sono pronti per l’estrazione del latte e grazie ai dati morfologici archiviati sa perfettamente dove posizionare i tubi per la mungitura.

Tutti i giorni, 24 ore su 24, i robot sono pronti ad attaccarsi alle mammelle, in certi casi raddoppiando la produzione: non si lamentano mai per la sveglia all’alba e non si prendono mai giorni di riposo. E i lavoratori nelle stalle? Si posso dedicare alla cura degli animali. „La maggior parte degli addetti alla mungitura vede solo il di dietro delle mucche“, ha commentato al New York Times, Mike Borden, discendente di una famiglia dedita alla produzione di prodotti caseari da sette generazioni nello Stato di New York.

„Non mi pare che in questo modo si riescano a creare gran relazioni con gli animali“, ha aggiunto. Le macchine non costano poco. Un robot completo pu implicare una spesa fino a 250.000 dollari (circa 180.900 euro), ma nell’arco di 5 anni si dovrebbe riuscire ad ammortizzare il costo di un mungitore che pu aggirarsi intorno ai 40.000 dollari.

Nessun tono minaccioso o attacco diretto, solo un piccolo sassolino nella scarpa che Donald Trump si è voluto togliere criticando i media che diffondo fake news, raccongliendo un coro di bu dalla platea. Per il resto il discorso del presidente americano al World Economic Forum di Davos, in Svizzera, è stato molto bilanciato e ha puntato a presentare al mondo le opportunità per le aziende che vogliono investire negli Stati Uniti. Insomma, quello che Trump e i suoi ripetevano da un paio di settimane, tutte le volte che qualcuno gli chiedeva di cosa avrebbe parlato il presidente.

Una trimestrale migliore del previsto (anche se chiusa in perdita a causa della riforma fiscale Usa), previsioni per un altro anno record e un rialzo del dividendo. Sono questi i fattori che nel dopo mercato a Wall Street hanno permesso al titolo Intel di correre. Gli investitori non sembrano preoccupati dalle falle nei chip del gruppo (e non solo) rese pubbliche a inizio anno e che virtualmente chiamano in causa ogni pc al mondo. Su questo fronte Intel si è limitato a dire che Spectre e Meltdown „potrebbero avere un impatto negativo sui nostri risultati, sulla relazione con i clienti e sulla reputazione“.

Come spesso accade a un presidente americano di turno, anche Donald Trump avrebbe voluto abbellire la Casa Bianca con un quadro speciale. Lui avrebbe voluto quello di Vincent Van Gogh intitolato „Landscape with Snow“ del 1888. Per questo il suo staff lo ha chiesto in prestito al museo Guggenheim di New York. La curatrice Nancy Spector, però, una sua critica, ha risposto al presidente americano di non potere soddisfare la sua richiesta ma gli ha offerto un’alternativa, al quanto ironica: un water perfettamente funzionante, con tanto di tavoletta e tubi di scarico rivestiti d’oro luccicante. E‘ l’opera dell’italiano Maurizio Cattelan che nel 2016 fu installata in uno dei bagni del museo al quarto piano per essere usata dai visitatori proprio per fare pip“ o pupù.
nike id customize air max Anche negli Usa le mucche iniziano a mungersi da sole