air max new collection 2013 Ancora con Bayona e Sigourney Weaver

nike air max 37 Ancora con Bayona e Sigourney Weaver

Alla fine tutti le chiedono di suo padre, il grande Charlot. E lei non sembra infastidita. Anzi, accetta di raccontare qualche aneddoto sia pur conosciutissimo. E stupisce tutti ammettendo francamente che pap Chaplin era amareggiato dall’esilio imposto dall’America. „Mio padre, quando ci siamo trasferiti in Svizzera, ripeteva spesso ’non sono amareggiato‘, lo diceva sempre, un po‘ troppo spesso. I miei genitori erano fantastici, perch io non ho mai saputo che era scappato dagli Usa per le accuse di comunismo. Per me eravamo in vacanza in Svizzera. Poi, quando all’et di 14/15 anni ho scoperto i veri motivi dell’allontanamento, a quel punto ero diventata marxista e quindi ne fui entusiasta“.

Con l’inconfondibile sorriso e quella mimica che la rende unica, Geraldine Chaplin ha incontrato il pubblico del Festival di Roma concedendosi in una chiacchierata a ruota libera in cui ha ricordato molti momenti salienti della sua carriera. Una clip ne ha rievocato alcuni. Da quando, a 8 anni esord in Luci della ribalta (era il ’52) al ruolo di Tonya ne Il dottor Zivago. Dal sodalizio anche sentimentale con Carlos Saura, che la volle in quasi tutti i suoi film tra cui l’indimenticabile Cr cuervos, al rapporto professionale con Bob Altman, che la diresse in Nashville fino all’esperienza di Pedro Almodovar.

E proprio la scena di Parla con lei ci ricorda il suo primo amore, la danza classica. „Mi abbandon lei. Perch io avevo la danza molto chiara nella mia mente, ma il corpo non seguiva. Cos ho smesso, sviluppando un odio profondo nei confronti di questa arte, finch l’esorcismo di Almodovar non mi ha liberato“. Al cinema passata in modo diretto, naturale. „Avevo un lavoro al circo come domatrice di elefanti. Suona romantico, ma molto faticoso. A un certo punto mi sono detta fai l’attrice,
air max new collection 2013 Ancora con Bayona e Sigourney Weaver
il cognome ti aiuter E mi sono ritrovata a recitare con Jean Paul Belmondo“. Il cognome, sicuramente, ha aiutato. Ma anche la voglia di sperimentarsi recitando in tante lingue e situazioni diverse. „Sono cresciuta in un ambiente molto creativo: mio padre lavorava tutti i giorni dalla mattina alla sera e noi dovevamo fare silenzio. Non venivano a trovarci molte persone in Svizzera, diciamo che era un mortorio. Una volta venne James Mason“. Fosse stata a Hollywood sarebbe andata diversamente? „Essere figlia di Chaplin mi ha comunque aperto tutte le porte. Era un genio, anche se lui non amava che si usasse questa parola, era l’uomo pi amato al mondo. E io ho goduto di questo amore. Tutti si facevano in quattro per aiutarmi perch ero la figlia del grande Charlie Chaplin“.

Oggi ha 70 anni e non disdegna le opere prime, le sfide strane, come gli horror. „Cerco di lavorare con registi i cui film mi appassionano. successo anche con Dolares de arena, avevo ammirato il lavoro di questi due registi dominicani“. Nel film di Laura Amelia Guzman Conde e Israel Cardenas Anna, un’anziana signora che paga in cambio d’amore la giovanissima indigena Noel „Una volta avevo tante certezze nei confronti dei miei principi, adesso penso che, per gli esseri umani, va bene ogni cosa“, commenta. Si parla di turismo sessuale in quest’opera tratta dal romanzo di Jean Noel Pancrazi. E ci sono anche scene d’amore lesbo. Imbarazzante? „Che volete che vi dica? Che sono stata nella Repubblica Dominicana a dormire con tante ragazze per prepararmi. No. Non l’ho fatto. Tutto avvenuto in modo molto spontaneo“.

Quando si parla di Altman si illumina. „Lavorare con lui era una festa, era uno spettatore perfetto. E sul set ci divertivamo: c’era marijuana, popcorn, alcol mentre si guardava il girato della giornata. Per Nashville riuni tutti gli attori e ci chiese se avevamo lo script. Bene, buttatelo via. Pensate chi siete, con chi siete e cosa provate. Questo basta. Potete anche comporre le vostre canzoni ma i diritti sono miei“. E con gli altri attori come si trova? „Impegnativo stato rapportarmi con la protagonista di Dolares de arena, perch non una professionista. „Bayona si presentato a casa nostra con un copione in mano, si capiva dal primo sguardo che respirava cinema. Lavorer ancora con lui insieme a Sigourney Weaver. Per me nello script non c’era nessun ruolo,
air max new collection 2013 Ancora con Bayona e Sigourney Weaver
allora mi ha proposto quello di un’insegnante cinese 25enne di Manchester. Ma come faccio? E lui: impara l’accento di Manchester“.