air max love Autismo e accertamenti

air max berlin Autismo e accertamenti

Autismo e accertamenti: le indicazioni INPS

In poco meno di un anno l ed in particolare il Coordinamento Generale Medico Legale, intervenuto tre volte sul tema dell dell civile e dell (legge 104/1992) per le persone con autismo.

La produzione di altrettante indicazioni nasce da un lato dalla effettiva difficolt e dall inadeguatezza valutativa di una condizione patologica molto diversificata e dall dall propositiva di alcune associazioni di famiglie di persone con autismo. comunicazione tecnico scientifica del Coordinamento Generale Medico, viene adottata e diffusa formalmente con un messaggio della Direzione Generale di INPS (messaggio 5544 del 23 giugno 2014).

Si coglie l per ricordare che nel caso in cui per il minore con autismo sia gi stata prevista una revisione, il messaggio 5544/2014 non esonera dall visita di revisione.

Le linee guida valutative

L medico scientifico al messaggio 5544 introduce alcune minime indicazioni diagnostiche. Ne seguita una critica propositiva secondo la quale si pu elaborare, al contrario, uno schema pi articolato di linee guida per la valutazione medico legale.

Ed in effetti INPS, confrontandosi anche con molte associazioni ed esperti indicati da queste, elabora una nuova comunicazione tecnico scientifica che viene diffusa e inviata a tutti le commissioni INPS il 2 marzo 2015, ma in questo caso non formalizzata da quanto ci risulta anche dalla Direzione Generale di INPS.

Sotto il profilo scientifico la comunicazione riassume le pi recenti classificazioni internazionali e quindi i criteri diagnostici prevalentemente usati: il DSM IV TR, DSM 5, ICD 10.

In particolare del DSM 5 la comunicazione ricorda la nuova definizione di dello Spettro Autistico ma rilevante ai fini della valutazione anche i criteri per la definizione dei diversi gradi di severit Vengono fornite alcune annotazioni valutative anche su Disturbo di Asperger, Disturbo di Rett, Disturbo disintegrativo dell ipotetico sui futuri accertamenti

La parte della comunicazione del marzo 2015 che pu avere maggiore impatto sui futuri accertamenti la parte dedicata alla valutazione medico legale, cio l capitolo.

INPS premette la della sindrome, della elevata comorbilit della necessit che la diagnosi e la valutazione clinica siano effettuate da strutture specializzate e del fatto che il disturbo autistico permanente, pur con espressivit variabile. questa premessa fornisce alcune indicazioni alle proprie Commissioni e agli operatori coinvolti nella valutazione e nella verifica medico legale.

Innanzitutto il giudizio medico legale non pu essere basato su una osservazione clinica estemporanea ma deve derivare da una corretta interpretazione della documentazione clinica presentata. La valutazione della situazione e della gravit non pu risolversi durante la visita, ma si deve acquisire adeguata documentazione.

Il secondo aspetto riguarda il riconoscimento delle condizioni per l dell di accompagnamento e della condizione di handicap grave (art. 3 comma 3, legge 104/1992).

Va subito precisato che non previsto nessun automatismo.

In linea generale INPS indica ai fini del riconoscimento di entrambe le condizioni quale predittore un Quoziente di Intelligenza non verbale inferiore a 50 in et prescolare. non verbale relativamente alto (70) viene considerato dagli Autori come una condizione necessaria ma non sufficiente per una buona prognosi. Si sottolinea quindi l al fine di evitare automatismi acritici nel giudizio medico legale, della valutazione clinica globale del minore affetto da Disturbo Autistico effettuata dai centri specializzati. analogo riconoscimento (indennit ed handicap grave) secondo INPS pu essere attribuito alle persone in possesso della certificazione DSM 5, redatta da centri accreditati del Servizio Sanitario Nazionale, con una valutazione di severit di livello 3.

Anche il livello di severit 2 dovrebbe comportare, nella maggior parte dei casi, analogo giudizio medico legale ma con una potenziale riserva per i minori con un recentissimo inquadramento e che potrebbero risentire favorevolmente di precoci trattamenti terapeutici. Quindi, anche in questo caso, non prevedibile alcun automatismo.

INPS, infine, richiama l nella valutazione delle eventuali comorbilit (ad es. ritardo mentale ed epilessia) al fine di comprendere se nei diversi casi si possa essere un carico assistenziale eccezionale rispetto gli standard di un coetaneo in buona salute.

La rivedibilit di un minore con disturbo autistico diventa prevedibile solo nei casi in cui le strutture di riferimento attestino un disturbo autistico di tipo lieve o borderline con ritardo mentale assente o lieve.

Si tratta di indicazioni nel loro complesso gi utili a eliminare disomogeneit valutative da parte di INPS e soprattutto a riconoscere gli interventi diagnostici dei centri di riferimento.

La valutazione sugli atti

Un ulteriore elemento positivo per le persone con autismo stato promosso da INPS con una comunicazione tecnico scientifica (2 aprile 2015) che aggiorna quella del marzo 2015.

La sostanza: in presenza di documentazione rilasciata da centri specializzati e accreditati la valutazione dell e/o dell potr avvenire anche solo sugli atti. Questo significa che la persona potr evitare di essere sottoposta a visita diretta presso INPS. verbale e non verbale); per la valutazione delle capacit adattive possono essere impiegati vari strumenti diagnostici il pi usato dei quali la Vineland Adaptive Behaviour Scale (VABS). Infine dovr essere acquisita, inoltre, la documentazione sanitaria comprovante eventuali comorbilit (ad es. epilessia) cio la compresenza di altre patologie.

Va detto che parte della documentazione prevista spesso gi in possesso delle famiglie nel caso i figli contino su una diagnosi certa e che questi siano seguiti da centri specialistici. Pi difficoltoso al momento ottenere la certificazione del DSM 5, ancora poco usata dagli specialisti italiani.

Incertezze, difficolt operative, coni d gi detto i tre atti di INPS, letti nel loro assieme sono apprezzabili soprattutto per lo sforzo di imprimere omogeneit valutativa e correttezza scientifica alle procedure di valutazione almeno dei disturbi dello spettro autistico.
air max love Autismo e accertamenti