air max 90 hyperfuse accusata di frode a immigrazione

nike air max ltd 2 weiss accusata di frode a immigrazione

Il 2002 è stato un anno pieno di impegni per Liana Kristina Barrientos. Il giorno di San Valentino si è sposata a Long Island a New York. Quindici giorni dopo si è risposata nella contea di Rockland, a pochi chilometri da New York, con un altro uomo. E ancora tredici giorni dopo, quando aveva sulla carta almeno due mariti, si è unita in matrimonio con un terzo e ha divorziato con un altra persona. Sempre nel 2002 ha sposato altri tre uomini in diverse città dello stato. In tutto dal 1999 a oggi è convolata a nozze con dieci uomini diversi.

Adesso la donna, 39 anni originaria del Bronx, si è dovuta presentare davanti alla corte suprema dello stato di New York con l’accusa voler truffare le autorità dell’immigrazione americane, passando con questo escamotage la cittadinanza statunitense ai suoi finti mariti, probabilmente in cambio di denaro. In alcuni casi i giudici hanno detto di aver prove che la donna ha preso denaro. Gli uomini con i quali si è unita in matrimonio sono di cittadinanza egiziana, turca, georgiana, pachistana, malese,
air max 90 hyperfuse accusata di frode a immigrazione
della Repubblica Ceca e dal Bangladesh.

Sette delle persone dopo essersi visti negata la richiesta del permesso di soggiorno permanente, hanno chiesto il divorzio da Barrientos e hanno fatto un’altra richiesta con un nuovo matrimonio. Barrientos, che rischia quattro anni di prigione se ritenuta colpevole. La donna, che si è dichiarata innocente, apparirà davanti al tribunale il prossimo 18 maggio.

Nessun tono minaccioso o attacco diretto, solo un piccolo sassolino nella scarpa che Donald Trump si è voluto togliere criticando i media che diffondo fake news, raccongliendo un coro di bu dalla platea. Per il resto il discorso del presidente americano al World Economic Forum di Davos, in Svizzera, è stato molto bilanciato e ha puntato a presentare al mondo le opportunità per le aziende che vogliono investire negli Stati Uniti. Insomma, quello che Trump e i suoi ripetevano da un paio di settimane, tutte le volte che qualcuno gli chiedeva di cosa avrebbe parlato il presidente.

Una trimestrale migliore del previsto (anche se chiusa in perdita a causa della riforma fiscale Usa), previsioni per un altro anno record e un rialzo del dividendo. Sono questi i fattori che nel dopo mercato a Wall Street hanno permesso al titolo Intel di correre. Gli investitori non sembrano preoccupati dalle falle nei chip del gruppo (e non solo) rese pubbliche a inizio anno e che virtualmente chiamano in causa ogni pc al mondo. Su questo fronte Intel si è limitato a dire che Spectre e Meltdown „potrebbero avere un impatto negativo sui nostri risultati, sulla relazione con i clienti e sulla reputazione“.
air max 90 hyperfuse accusata di frode a immigrazione