air max 1 wmn ad Serenissima nel libro dei conti ginevrini

nike air max 90 premium infrared ad Serenissima nel libro dei conti ginevrini

PADOVA Anche Giulio Burchi, amministratore delegato della Serenissima A4 spa, che gestisce la tratta autostradale Brescia verona Vicenza Padova, compare tra i 7.499 italiani ricompresi nella lista Falciani. Ovvero nell’elenco dei clienti della filiale ginevrina della banca privata Hsbc, girato al fisco da Hervé Falciani, ex dipendente della Hsbc. La prima tranche di nominativi è stata pubblicata, sul numero in edicola, dal settimanale L’Espresso. L’ingegner Burchi, di Pavullo nel Frignano, è amministratore delegato della Serenissima A4 spa (società presieduta dal sindaco di Verona Flavio Tosi) dal 29 aprile 2013. stato indicato dal maggior azionista, Banca Intesa San Paolo, che lo aveva già nominato nei consigli di amministrazione di Autostrade Lombarde spa e di Brebemi. inoltre presidente dell’Autocamionale della Cisa (ovvero l’A15 Parma La Spezia). Nel suo conto in Svizzera Burchi avrebbe avuto 180 mila dollari). Interpellato da L’Espresso, ha preferito non commentare. Nella lista Falciani compaiono anche due celebri manager che lavorano in Veneto: si tratta dell’amministratore delegato del gruppo Benetton, Eugenio Marco Airoldi, e dell’imprenditore Giulio Malgara, per 23 anni presidente dell’Upa (l’Unione delle maggiori aziende che investono in pubblicità) e fondatore dell’Auditel. Tra i veneti che figurano nell’elenco trafugato da Falciani troviamo anche Icaro Olivieri, imprenditore di Montebelluna, che nel 1996 trasferì la proprietà di Canstar (azienda leader nel settore dei pattini) alla Nike. Da tempo vive a Montecarlo.
air max 1 wmn ad Serenissima nel libro dei conti ginevrini