air max 1 uk Anche nell’ambasciata d’Italia a Washington

air max 90 grey Anche nell’ambasciata d’Italia a Washington

Cultura e sport, Made in Italy e scienza, storia e tecnologia. In occasione della Giornata dell’Europa, sabato 14 maggio l’Ambasciata d’Italia a Washington si trasformerà in una finestra sull’Italia aprendo le porte al pubblico, al pari delle altre ambasciate dell’Unione Europea, e proponendo un ricco calendario di attività ed iniziative. Il programma è proposto in collaborazione con l’Istituto italiano di cultura a Washington e con un ampio numero di partner tra istituzioni culturali e scientifiche, associazioni e imprese, che tradurranno in concreto il tema scelto assieme agli altri Paesi europei: the Best of EU. Circa 6.000 i visitatori che ogni anno visitano la nostra sede diplomatica, disegnata dall’architetto Piero Sartogo.

„Questo è un appuntamento al quale teniamo particolarmente, non soltanto perché ci permette di far conoscere meglio l’Italia e l’ambasciata alla gente, ma anche perché si tratta della festa dell’Europa“, ha commentato l’ambasciatore d’Italia a Washington Armando Varricchio. “ un’occasione per sottolineare il nostro orgoglio come rappresentanti dell’Italia, Paese fondatore dell’Unione Europea, e da sempre, tra i più convinti sostenitori dei suoi valori fondamentali. E per evidenziare in maniera divertente e istruttiva la nostra unicità a partire dalle nostre radici comuni“.

Ad animare la giornata ci saranno, in anteprima mondiale, sei ripetizioni dello spettacolo di danza „ICONS“, un tributo alle bellezze artistiche del nostro Paese offerto dal Washington Ballet coreografato da Mimmo Miccolis. Altri ospiti d’eccezione saranno Sara Cardin, la karateka dell’Esercito italiano reduce dalla medaglia d’oro ottenuta domenica scorsa ai campionati europei di Montpellier, e l’astronauta Roberto Vittori, uno dei protagonisti della collaborazione nel settore spaziale tra Italia e Stati Uniti.

Attraverso le installazioni della ditta ETT Solutions di Genova sarà possibile intraprendere un viaggio virtuale in 3D per ammirare alcune tra le più celebri bellezze artistiche italiane mentre nell’auditorium dell’ambasciata si potrà visitare una mostra fotografica sulla missione archeologica italiana in Yemen in memoria dell’archeologo italiano Alessandro de Maigret. Entrambe le iniziative sono parte di „Protecting our Heritage“, il programma patrocinato dall’Unesco e proposto dalla presidenza italiana del network degli istituti di cultura dell’Unione Europea (Eunic) a Washington per sottolineare l’importanza di tutelare il patrimonio culturale dell’umanità.

Spazio anche per innovazione e promozione del Made in Italy: dall’installazione robotica „Racer 3“ proposta dalla ditta Comau ai 70 anni della Vespa, alle esposizioni di automobili e motociclette.

I più giovani potranno esercitarsi nei laboratori per ragazzi su lingua e cultura italiana in collaborazione con Casa Italiana, le Dive, Italian Cultural Society e Italians in DC. Un intrattenimento musicale sarà offerto dal gruppo „MusiChianti“.

Non mancherà, naturalmente, l’opportunità di gustare alcune prelibatezze gastronomiche italiane: dalla „vera“ pizza napoletana, preparata all’istante da pizzaioli specializzati, al gelato e al caffè espresso offerto da Lavazza e ai prodotti dolciari offerti da Ferrero.

L’evento è reso possibile grazie alla partecipazione di numerosi volontari e al sostegno dei gruppi Ferrero, Fiat Chrysler Automobiles, Enel Green Power, Pirelli, B3, Bauli, Unione Italiana Vini, Beretta, Associazione Consorzi Vini Lombardi, Expert System,
air max 1 uk Anche nell'ambasciata d'Italia a Washington
Bracco, IGT, Renexia, Lario Esco, Fincantieri, Amina Rubinacci, Piaggio, Finmeccanica, Astaldi, AS Roma e Boeing.

L’Italia sarà inoltre protagonista dell’apertura, in contemporanea, della sede della delegazione dell’Unione Europea a Washington: piatto forte sempre nell’ambito dell’iniziativa Protecting our Heritage la mostra fotografica „War and Art Destruction and Protection of Italian Cultural Heritage during World War I“, in collaborazione con il Museo del Risorgimento di Roma, che illustra l’impegno degli italiani per proteggere il proprio patrimonio culturale durante la Prima guerra mondiale.

Nel giorno in cui ha fornito un outlook deludente e ha annunciato di avere chiuso il suo primo trimestre dell’esercizio fiscale 2018 con una perdita di 6 miliardi di dollari, colpa anche della riforma fiscale Usa, l’americana Qualcomm ha detto di avere messo a segno una nuova alleanza con la sudcoreana Samsung Electronics che verrà utile per risolvere un caso antitrust in Corea del Sud e per difendersi dall’Opa ostile di Broadcom, gruppo con sede a Singapore ma che prepara il suo ritorno in Usa.

Nonostante Microsoft sia riuscita a battere le attese del mercato nel secondo trimestre fiscale, il titolo del gruppo ha perso fino al 2% nel dopomercato a causa delle perdite dovute ai costi della riforma fiscale americana: in tutto 13,8 miliardi di dollari. Nel dettaglio, nel periodo terminato il 31 dicembre del 2017, il colosso di Redmond, stato di Washington, ha registrato una perdita di 82 centesimi ad azione contro un utile per azione di 80 centesimi dello stesso periodo del 2016. Escludendo i costi della riforma, Microsoft ha messo a segno utili per 96 centesimi ad azione, contro attese per 86 centesimi.

Mentre Donald Trump teneva il suo primo discorso sullo stato dell’Unione, la Casa Bianca diffondeva una copia di un ordine esecutivo firmato dal 45esimo presidente americano. Così facendo, l’inquilino della Casa Bianca ha smantellato l’ennesimo pezzo dell’eredità del predecessore: viene infatti meno un decreto firmato nel 2009 con cui Barack Obama promise di chiudere il carcere di massima sicurezza a Guantanamo, Cuba, una promessa che non riuscì a mantenere a causa di una ferma opposizione del Congresso.

Ottanta minuti. Per tendere un ramo d’ulivo all’opposizione democratica in tema di immigrazione e infrastrutture ma allo stesso tempo per calcare la mano sui temi di sicurezza nazionale che gli hanno permesso di conquistare la Casa Bianca. Il primo discorso di Donald Trump sullo stato dell’Unione il secondo più lungo degli ultimi 50 anni e il più lungo dal 1995 è stato sobrio, decisamente più ottimista di quello pronunciato nel giorno della sua inaugurazione: se il 20 gennaio del 2017 aveva parlato di una „carneficina americana“ che doveva finire, nella notte Trump ha usato la consueta relazione annuale del presidente americano di turno sui risultati ottenuti e sulle riforme per il futuro, per infondere ottimismo. Per chiedere unità a un’America forse mai così divisa. Per ribadire il suo solito motto („Make America Great Again“) e per lanciarne uno nuovo: „New American Moment“. Il tutto all’insegna del patriottismo, un elemento che il leader Usa porta con sé sin dai tempi della campagna elettorale.

Per la prima volta, ieri, l’Fbi ha contestato pubblicamente una decisione di Donald Trump. Il Bureau ha infatti condannato la volontà del presidente degli Stati Uniti e dei parlamentari repubblicani di rendere pubblico un rapporto segreto che dovrebbe, nelle intenzioni del partito di maggioranza, dimostrare che l’Fbi e il dipartimento di Giustizia abusarono della loro autorità per ottenere un mandato per spiare Carter Page, un ex consigliere della campagna elettorale dell’attuale capo di Stato,
air max 1 uk Anche nell'ambasciata d'Italia a Washington
nell’ambito dell’inchiesta sulle interferenze russe nelle ultime elezioni e sulle possibili collusioni tra il Cremlino e lo staff di Trump.