air max 1 red Chi l’ha Visto

air max 180 Chi l’ha Visto

Il primo settembre 2002 Luca Vanzo si allontanato dalla comunit „La Rocca“ di Piovene, ai piedi dell di Asiago (Vicenza). Dopo pranzo sembra che abbia chiesto all di turno le chiavi della casetta dove sono custoditi gli attrezzi di falegnameria. Dalle 15,30 scomparso. All dato dall sarebbero seguite brevi e sommarie ricerche. Si infatti pensato subito ad un allontanamento volontario e perci tutte le altre ipotesi sono state scartate. Nessuno ha sospettato che Luca Vanzo potesse invece trovarsi proprio a Piovene e che forse non si era mai allontanato definitivamente dalla comunit Il giorno della scomparsa aveva piovuto e un operatore della comunit ha detto di aver visto il ragazzo da solo sulla strada di Schio, mentre camminava sotto un ombrello. Ci siamo messi subito in contatto con le ambasciate europee, con i consolati, con le associazioni, abbiamo contattato un investigativa. Ci sembrava di aver fatto di tutto, per a noi non mai passato per l del cervello che a Luca potesse essere successo qualcosa a Piovene“. Per tutto l e l la madre di Luca Vanzo ha incessantemente continuato a cercarlo. Poi, il 24 febbraio scorso, „Chi l visto?“ ha lanciato un appello ai telespettatori e di l a poco nel paese di Altavilla qualcuno ha suggerito con insistenza, alla zia dello scomparso, che bisognava indirizzare le ricerche dentro e presso la comunit di Piovene, cio nel luogo dove il ragazzo era stato accolto, sia pure in transito e per pochi giorni. Due o tre ragazzi del paese raccontavano di andare a cercare a Piovene. L mattina mi sono presentata alla stazione dei Carabinieri di Vicenza e ho detto „Io voglio che andiamo su, perch ci sono queste voci. Voglio che andiamo su con i cani, dobbiamo perlustrare, dobbiamo ripartire da Piovene, perch inutile che noi continuiamo a girare l Perch non serve a niente“. Il luned mattina ci siamo trovati tutti a Piovene con i cani. I due medici legali, quello incaricato dalla procura e il nostro, escludono che questo corpo sia sceso dall perch il teschio completamente intatto. Finch uno di questi ragazzi non si decider a dire qualcosa di quello che ha visto o di quello che ha sentito secondo le autorit sar molto difficile arrivare a sapere qualcosa di pi Roberto Vanzo, il padre, ha spiegato: „A casa abbiamo degli altri calzini con le stesse iniziali. Per un calzino elastico non si sfila da un piede, anche se uno cade gi Anzi, se si impiglia in qualche albero, tende a fermare il corpo ma non si sfila. Le scarpe sono state trovate a circa 40 50 metri in mezzo allo strapiombo. Non sono state trovate sul greto del torrente. Cos pure il mazzo di chiavi appartenenti a questa famigerata casetta. Le autorit pensano che non possa trattarsi di incidente, ma di un omicidio, se si tratta di Luca. Sembra che, qualche tempo dopo la scomparsa di Luca Vanzo, l che gli aveva Moncler Outlet consegnato le chiavi abbia lasciato l Resta da chiedersi se vero quello che sostengono i signori Vanzo e cio che per mesi e mesi le ricerche degli inquirenti relative all della comunit siano state blande. Il signor Roberto Vanzo ha commentato: „Bisognava effettuare delle ricerche approfondite che evidentemente non sono state fatte. Non possono incartarci questa vicenda come un incidente o un suicidio qualcosa deve essere successo e chi pi delle autorit deve spiegarci cosa?“

La madre di Luca Vanzo ha continuato a tornare sul luogo dove sono stati trovati i resti del corpo che potrebbe essere del figlio, nella speranza di trovare una traccia,
air max 1 red Chi l'ha Visto
una risposta. Luca Vanzo era arrivato nella comunit di Piovene, quasi di sua iniziativa, gioved 29 agosto 2002. Ma poi qualcosa non andata per il verso giusto: di notte non dormiva Parajumpers Sale e la mattina di sabato 31 se ne era lamentato per telefono con la psicologa di Vicenza. Avrebbe gi voluto andarsene dal luned successivo. Dal primo settembre Luca Vanzo scomparso e a met marzo i genitori hanno assistito al ritrovamento dei resti di un corpo sul torrente Astico. Con il Moncler Outlet ritrovamento delle scarpe da ginnastica Nike e di un calzino con le iniziali del giovane, si avuta quasi la certezza che si trattasse proprio di lui. Quelle chiavi erano forse nelle tasche dei pantaloni? Gli abiti non sono mai stati trovati e, secondo la perizia, perch ne uscissero le chiavi la tasca avrebbe dovuto strapparsi e il corpo avrebbe dovuto fermarsi sulla scarpata. Non stato possibile rintracciare n l nel frattempo trasferitasi, n i due ragazzi che sono stati espulsi dalla comunit nel mese di settembre, poco dopo la sparizione di Vanzo (uno di loro sarebbe poi stato fatto rientrare). Perch sulle ossa non c traccia di contusione o di frattura? Si potrebbe supporre che il corpo fosse stato sepolto a mezza costa e che una piccola frana lo abbia fatto scivolare qualche metro pi gi seppellendolo? Oppure che qualcuno lo abbia portato nel torrente, passando sul sentiero del versante sinistro del bosco? Per riuscire a dare qualche risposta Parajumpers Outlet Verkauf importante anche sapere cosa pu essere accaduto in quei pochi giorni di permanenza di Luca Vanzo in comunit giugno 2003

Anche se non ancora arrivato il responso del Dna i periti non hanno pi dubbi: il corpo del giovane trovato nel greto del torrente Astico quello di Luca Vanzo. Ora si cerca soprattutto di capire quali possano essere state le cause e le modalit del decesso. Dopo l comparativo dei seni frontali e dei denti, la dottoressa Cattaneo, dell di antropologia forense di Milano, ritiene che non ci siano possibilit di errore. Coadiuvata dal medico legale e da volontari della protezione civile, con l di cani specializzati nella ricerca di ossa umane, la dottoressa tornata a fare ulteriori ricerche sul torrente. Alla fine di due giornate di intenso lavoro stato trovato un calzino, forse quello mancante, e alcune ossa del piede. Il Dottor Andrea Galassi ha per precisato: „Quanto stato trovato oggi incide in minima parte sulla totalit di ci che abbiamo. A tutt sono ancora in piedi due ipotesi: una propende per la caduta o lo scivolamento dall l nega che possa trattarsi di questo. Come aveva rilevato lo stesso medico legale, il dr. Galassi, il teschio e le poche ossa rinvenute non presentano traccia di lesioni o contusioni da caduta. Dunque, mancando gran parte dello scheletro, non stato ancora possibile decifrare con sicurezza le modalit del decesso. „Chi l visto?“ ha rintracciato l che era di turno il giorno della scomparsa di Luca Vanzo, ma la donna non ha voluto parlare, nemmeno con la madre del ragazzo. Secondo la versione fornita sui fatti avvenuti il primo settembre 2002, Luca Vanzo, preso dalla passione per il bricolage, avrebbe chiesto e ottenuto le chiavi della falegnameria. Poi sarebbe uscito di nascosto dalla comunit Billig Canada Goose Sale in cerca di un pezzo di legno da intagliare e sarebbe scivolato nel bosco. Ma a molti apparso strano che siano state consegnate le chiavi ad un giovane che era appena entrato in comunit e che chiedeva di andare a lavorare in un posto isolato e non sorvegliato.

A distanza di un anno dal ritrovamento dei suoi resti non si sa ancora nulla sulle circostanze della morte di Luca Vanzo. Le chiavi della casetta attrezzi, ritrovate bene in vista, non erano ossidate e nemmeno la targhetta era sbiadita, nonostante l Cos come la scarpa, ritrovata in ottime condizioni, non sembrava essere rimasta esposta alle intemperie per quasi sette mesi. Anche la dinamica della eventuale caduta del corpo sembra incompatibile con la morfologia della scarpata,
air max 1 red Chi l'ha Visto
che presenta un pianoro intermedio impossibile da scavalcare.